NOVITÀ

FORTIS-HT

QUANDO SI TRATTA DELLA MASSIMA FLESSIBILITÀ NELLA LAVORAZIONE.

Fortis-HT è un cilindro di serraggio idraulico, con passaggio barra, per l‘azionamento di mandrini per serraggio automatico e portapinza. Viene impiegato principalmente su torni CNC per il serraggio automatico nella lavorazione con cilindro con foro passante. Pertanto, è particolarmente adatto per la lavorazione di pezzi lunghi, come le barre.

FORTIS-HT DI RÖHM.

Nel nome Fortis-HT la H sta per Hydraulics e la T per Through Hole (it.: passante). Una caratteristica vincente è la sua silenziosità alla massima forza di azionamento e a un alto numero di giri.
Diversi giunti rotanti (opzionali) consentono la trasmissione del fluido al Mandrino.
Diversi sensori di posizione (opzionali) consentono il controllo della corsa del pistone ovvero del suo posizionamento attraverso il quadro di comando della macchina.
In caso di un inaspettato calo di pressione durante la lavorazione, un dispositivo di sicurezza provvede a mantenere la forza di bloccaggio fino all’arresto di emergenza della macchina.
Fortis-HT sostituisce il cilindro a pistone cavo Röhm della serie SZS.

PER CHI

Torni orizzontali con serraggio automatico

PER COSA

Tornitura di barre, tubi, flange, dischi

PERCHÉ

Ampio foro passante

Dimensioni ridotte

Forma compatta

Vaschetta di raccolta del refrigerante integrata

Anello di comando per sensore di posizione esterno alla vasca raccolta fluidi

Alto numero di giri (fino a 8.000 giri/min nella versione 37/70)

Ampia scelta di mandrini per serraggio automatico di Röhm

QUANTO

Ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

COME APPLICARE FORTIS-HT ALLA TUA MACCHINA?

Avvitamento posteriore, in 6 punti

Fortis-HT viene fissato posteriormente all’albero tramite sei viti pass- anti (comprese in dotazione). Per l‘allacciamento alla rete idraulica sono previsti raccordi G3/8“ (tubi di mandata) e G3/4“ (tubi di ritorno). I raccordi per i tubi di mandata si trovano sui due lati del cilindro.
Il collegamento con il mandrino avviene mediante un tirante.

Questo tirante è sempre personalizzato e viene configurato mediante una combinazione di cilindro – mandrino – macchina. Siamo lieti di fornire assistenza per la costruzione e la realizzazione del tirante più adatto per la configurazione necessaria.

COSÌ FUNZIONA FORTIS-HT DI RÖHM

Il corpo del cilindro (3) viene fissato al lato posteriore dell’albero tramite sei viti (2). Il pistone (5) muovendosi all’interno del cilindro apre e chiude il mandrino. Il pistone presenta un foro passante tale che i pezzi più lunghi possano essere infilati nel cilindro. Per azionare il cilindro e andare a chiudere il mandrino si applica una pressione idraulica sul raccordo pos (9). Per aprire il mandrino bisogna applicare una pressoine idraulica sul raccordo pos (8). Il mandrino e il cilindro sono collegati mediante un tirante personalizzato sul mandrino. Il pistone è dotato a questo scopo di un raccordo per tirante (4).
L‘anello di controllo per il sensore di percorso (1) è saldamente collegato con il pistone e si muove insieme ad esso. L‘anello di controllo è opportunamente situato all‘esterno, della vasca recupero fluidi.

Il liquido refrigerante che scorre eventualmente lungo il pezzo in lavorazione viene raccolto dalla vaschetta di raccolta refrigerante (10) e convogliato nuovamente nel sistema lubrificante della macchina mediante l’uscita dell’acqua di raffreddamento (11).

(1) Dischetto di comando per il sensore di percorso; (2) Viti per il montaggio posizionate posteriormente; (3) Corpo cilindro; (4) Raccordo per tirante; (5) Pistone; (6) Camera del cilindro; (7) Bocchettone di recupero olio; (8) Raccordo idraulico (per apertura mandrino); (9) Raccordo idraulico (per chiusura mandrino); (10) Vaschetta di raccolta refrigerante; (11) Uscita acqua di raffreddamento

RICHIEDI INFORMAZIONI​​

Inserisci le tue informazioni di contatto, un responsabile ti contatterà entro 24 ore.

SCARICA IL FILE RICHIESTO

Lascia i tuoi contatti per poter scaricare immediatamente il file richiesto