NOVITÀ

TRASCINATORE FRONTALE CoAE.

PUÒ FARE (QUASI) TUTTO*, L’HA CREATO RÖHM.

Il CoAE è un trascinatore frontale che viene installato manualmente su un tornio. Viene impiegato in prevalenza per lavori di tornitura su tutta la lunghezza del pezzo. I pezzi da lavorare vengono serrati sul lato frontale; con la medesima installazione è possibile eseguire anche ulteriori lavori di fresatura.

*LAVORI DI TORNITURA E FRESATURA.

IL CoAE DI RÖHM.

La performance del CoAE è particolarmente convincente grazie alla forza di serraggio costante, anche in caso di superfici frontali irregolari o di scostamenti rilevanti sul piano ortogonale. L’alloggiamento è privo di gioco radiale. Grazie alla conformazione modulare è possibile impiegare diverse punte e dischi di trascinamento per un solo trascinatore frontale ed eseguire la lavorazione sulle geometrie più svariate. È possibile utilizzare il CoAE sia con moto destrorso che sinistrorso.
Il CoAE sostituisce i due trascinatori CoA e CoE di Röhm, combinando i vantaggi di entrambi.

PER CHI

Macchine di finitura ad azionamento manuale (variante CoK per macchine di finitura ad azionamento automatico)

PER COSA

Tornitura e fresatura di geometrie con simmetria rotazionale su tutta la loro lunghezza.

PERCHÉ

Concentricità fino a 0,01 mm

Carico assiale fino 8 kN

Per pezzi fino a 350 Kg.

Sistema di molle assiali regolabili in modo continuo per l‘adeguamento del centraggio

Senza gioco radiale

QUANTO

Con un solo corpo centrale è possibile lavorare entro un’unica dimensione con diverse geometrie.

IDEALE PER OGNI ANGOLAZIONE

Per la tornitura su tutta la lunghezza del pezzo

Per la tornitura su tutta la lunghezza del pezzo gli esperti consigliano la ‘tornitura tra le punte”. Tuttavia, nei casi in cui la profondità di taglio deve essere più elevata, può essere che la forza motrice trasmessa alla punta non sia più sufficiente. Per ovviare a questa problematica,
è possibile applicare all’albero centrale un trascinatore, che premendo con i denti (2) nel materiale sul lato frontale del pezzo (4), trasmette efficacemente la forza motrice.
Il nome deriva proprio da questa operazione di “trascinamento” frontale del pezzo.

Il trascinatore frontale CoAE (1) si serve di una punta integrata (3) per garantire un’ottima tenuta sul pezzo. Per trasmettere in misura sufficiente la forza motrice, il CoAE sopporta un carico assiale fino a 8 kN. La spinta è impressa dalla contropunta che la trasmette tramite una punta girevole (5). Si consiglia l’impiego di una punta con dinamometro ad es. la punta della serie Control
di Röhm.

Il trascinatore frontale CoAE viene impiegato quando pezzi rotanti intorno al loro asse devono essere lavorati su tutta la loro lunghezza o se la superficie non consente impronte del mezzo di bloccaggio o se non è possibile una scanalatura successiva di precisione o non è opportuno modificare il serraggio – sia per motivi economici (costi di equipaggiamento) o per non danneggiare la superficie.

COSÌ FUNZIONA IL COAE DI RÖHM

Il corpo centrale (1) in acciaio contiene e protegge i componenti del CoAE. È una struttura unica, estremamente robusta a vantaggio della massima precisione nella lavorazione. Il centraggio del pezzo avviene mediante le punte sostituibili (4).

Il sistema di arresto (3) garantisce il bloccaggio stabile nel corpo centrale. La punta viene sostenuta a livello assiale con un sistema a molle, con pretensionamento possibile mediante una vite di regolazione. Il serraggio del pezzo avviene mediante dischi di trascinamento facilmente sostituibili (7), che vengono innestati sul corpo centrale del CoAE. La trasmissione della forza motrice dal corpo centrale al disco di trascinamento avviene mediante tre perni (8). Si muovono in senso assiale e sono collegati tra di loro mediante un sistema idraulico (4). In questo modo vengono compensate eventuali imprecisioni nel posizionamento del disco di trascinamento a causa di irregolarità nella geometria del pezzo.

Il corpo centrale è collegato tramite cono Morse, alloggiamento di centraggio, alloggiamento cilindrico o cono corto alla macchina.

Per la variante con cono corto i perni vengono azionati meccanicamente (e non tramite sistema idraulico).

(1) Vite di regolazione; (2) Sistema a molle; (3) Sistema di arresto; (4) Serbatoio idraulico; (5) Corpo centrale; (6) Punta; (7) Disco di trascinamento; (8) Perno;

Uso Modulare

RICHIEDI INFORMAZIONI​​

Inserisci le tue informazioni di contatto, un responsabile ti contatterà entro 24 ore.

SCARICA IL FILE RICHIESTO

Lascia i tuoi contatti per poter scaricare immediatamente il file richiesto